Separazione: cosa dire ai figli?

workout-1420741_640
I segreti per vivere in forma
26 giugno 2016
nomofobia1
Aiuto sono nomofobo!
26 giugno 2016

Separazione: cosa dire ai figli?

separazione

La crisi di coppia e la conseguente decisione di separarsi è un fenomeno che porta alla rottura di un equilibrio relazionale tra i due partner e provoca inevitabilmente uno stravolgimento nella vita di due persone. La situazione si complica ulteriormente se nella famiglia c’è almeno un figlio, in particolare un bambino piccolo.

Infatti la separazione rappresenta per i figli un evento traumatico che provoca un improvviso cambiamento nella loro vita e solitamente, soprattutto all’inizio genera reazioni negative e uno stato di malessere.

 

Una delle prime difficoltà da affrontare è quella di comunicare ai figli la decisione della separazione : Come i genitori devono approcciarsi ai figli e spiegare loro questa nuova condizione?

Il momento dell’annuncio è sicuramente un momento cruciale; è importante quindi sapere cosa dire e in che modo, per rendere l’evento il meno traumatico possibile.

 

Innanzitutto bisogna tenere presente che la crisi e la separazione coniugale è qualcosa che i figli, anche se molto piccoli, percepiscono e pertanto è importante che l’informazione sia diretta.

Spesso i genitori che temono che la separazione provochi nei figli una grossa crisi. Non è sempre così, anzi, lasciarli nel dubbio e nell’incertezza può fare ancora più danni.

E’ utile sapere che i bambini, sin da piccolissimi, sono in possesso di capacità di adattamento tali da consentire loro di reagire con serenità anche a situazioni che a noi sembrano molto difficili. Questo è possibile però ad una condizione: i genitori devono garantire il loro affetto e accompagnare i figli nella loro crescita, affrontando la nuova vita con coraggio e positività. Il messaggio da trasmettere ai figli deve essere chiaro: la separazione è tra mamma e papà, ma non dai figli.

 

 

Suggerimenti per i genitori

 

  • Cooperazione e accordo.

Per prima cosa i genitori, anche se ormai non sono più una coppia, dovrebbero mettere da parte momentaneamente i propri dissidi e mettersi d’accordo su cosa come e quando comunicare la notizia della loro separazione. Innanzitutto occorre dare l’annuncio insieme: delegare a uno solo questo compito può essere rischioso, in quanto ciò potrebbe dar luogo a ulteriori screzi e recriminazioni tra i due.

 

  • Accoglienza e rassicurazione

Riguardo alle modalità di comunicazione bisogna fare molta attenzione sia al verbale che al non verbale cercando di utilizzare parole e gesti che trasmettano serenità e tranquillità. A tal proposito è bene che i genitori si mostrino affettuosi nei confronti dei figli sedendosi accanto a lui, accarezzandolo facendolo sentire rassicurato, in modo da creare un’atmosfera favorevole ed accogliente per la notizia di per sé traumatica.

 

  • Chiarezza e coerenza

La chiave sta nel gestire con buonsenso e lungimiranza l’annuncio cercando un modo chiaro e coerente per comunicarlo: se c’è accordo tra i due partner, in genere i figli non avranno grossi problemi, nonostante la notizia potrebbe inizialmente far scaturire in loro reazioni brusche ed improvvise.separazione 3

In tal caso è utile cercare di arginare la rabbia dei figli offrendogli consolazione, ed attenuare gli eventuali sensi di colpa, chiarendo che tale responsabilità non li riguarda e che l’amore dei genitori per loro non cambierà mai.

Spiegare quindi ai figli che potranno continuare a voler bene ai propri genitori come prima, gli aiuterà a mantenere un’idea di continuità del proprio legame sia con la madre che col padre.

 

 

Dott.ssa Laura Cazzaniga, Psicologa e Mental Trainer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *